La settimana Santa

Tanta religione, tanta tradizione. In tutta l’Umbria, in ogni città, in ogni paese,  si rinnovano antichi rituali. Particolarmente suggestive le processioni del venerdì santo, quando l’incedere lento deifiguranti, le confraternite, il fruscio delle catene, gli incappucciati, i cruciferi, le fiaccole ci riportano indietro nel tempo.

A Gubbio il canto del Miserere rappresenta la “struggente” colonna sonora della Processione del Cristo Morto. Un canto antico, eseguito da due cori maschili a due voci, denominati “Coro del Signore” e “Coro della Madonna”, che durante la Processione seguono le figure del Cristo Morto e della Madonna Addolorata.

Al termine della Processione i due cori recitano, alternandosi, le dieci strofe del Miserere. La città intera è profondamente coinvolta nell’evento che oggi richiama anche molti turisti.

(Per maggiori informazioni confraternita Santa Croce della Foce)

Altre famose Processioni del Cristo Morto: Assisi, Bevagna, Cascia, Norcia, Colfiorito 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...