Foligno

Città di mercanti, di nobili e di nobili dimore. Città di pianura e di acque. Cresciuta intorno al sepolcro di san Feliciano, quale protezione suprema della città.

Città della santità femminile e di eremiti rinchiusi nelle torri. Foligno centro del mondo, accattivante e civettuola come le dame che sfilano per la Quintana, importante manifestazione storica che racconta lo splendore della ricca città seicentesca.

Assisi

Su una costola del monte Subasio, il colle Asio, sorge l’antica Asisium, città umbra poi romana. Ma sono i suoi figli più insigni a guidarci nel percorso: Francesco “giullare di Dio” e Chiara “la disubbidiente”. Da una basilica all’altra, da San Francesco a Santa Chiara, passando per la via dei pellegrini, per la piazza del Comune, con i palazzi del potere medievale e con il bellissimo Tempio di Minerva e per la piazzetta di san Francesco piccolino. Fino alla piazza di Santa Chiara dove lo sguardo si può spingere in alto alla massiccia Rocca Albornoziana, guardiana della città, o in basso verso la valle, la Porziuncola e Santa Maria degli Angeli.

Perugia

Antica lucumonia etrusca, protetta da poderose mura e da porte monumentali. Città del grifo, fiera e combattiva. Come una mano aperta: nel palmo la “terra Vecchia” che insiste sull’antico insediamento etrusco, lungo le dita i cinque borghi medievali che si spingono verso l’esterno e verso valle, a cercare nuovi territori in cui vivere, in cui costruire i grandi insediamenti degli ordini mendicanti. Un centro dominato da monumenti di estrema bellezza: dalla rocca Paolina, a piazza Italia, dalla Fontana dei Pisano, alla Cattedrale, al Palazzo dei Priori, alle mura e alle porte.

Cinzia Conte guida turistica dell'Umbria